Sports & News Broadcast

SKY Italy SVG Summit 2024 primo panel: Euro 2024

PRimoPanelManuela Baraschi Head of Content Partner & Sky Production Services, ha aperto il summit SKY Italy in collaborazione con SVG Europe Summit 2024, organizzato il 27 giugno presso la sede di Milano Santa Giulia.

La giornata è stata divisa in 4 panel distinti, ecco una sintesi del primo, le altre a seguire.

Manuela ha moderato il primo panel “Euro 2024 Insights: Bridging Germany to Italy. Catch all the action of Euro 2024 live with state-of-the-art broadcasting” con Ferruccio Zanotti, Fabio Buzza, Alessandro Alquati, Andrea Buonomo and Luciano Consigli sul palco.

Ferruccio Zanotti Senior Manager Editorial Production di SKY, in collegamento dall'IBC in Germania, ha riassunto tutti i temi poi declinati più in dettaglio dagli altri presenti al primo panel, illustrando come SKY abbia gestito la produzione in UHD HDR degli Europei. 
Dopo un anno di preparazione e la definizione delle linee guida, è stato adottato questo nuovo standard produttivo che sarà impiegato anche per la Champions League.

Il progetto europeo di SKY, avviato dopo il secondo workshop, è iniziato con il booking e la stesura dei capitolati. 
Le riprese si sono concentrate sui campi di allenamento, utilizzando due bonded camera a supporto di quattro inviati che hanno seguito l'intera giornata della nazionale. 
L'integrazione dell'unilaterale è stata affidata a Cinevideo che ha portato in situ un mezzo mobile di classe broadcast.

PrimoPanel1Lo studio principale è stato realizzato in Germania, dotato di tre telecamere, una delle quali montata su Jimmy Jib. 
A bordo campo è stato creato un secondo studio, equipaggiato con due telecamere, una delle quali su Rockycam con lenti anamorfiche, mentre un'altra telecamera Super Slowmo ha ripreso i profili durante la partita, e una telecamera in postazione flash ha realizzato le interviste.

Due bonded camera hanno operato attorno allo stadio per garantire una copertura a 360 gradi a fianco degli eventi live. 
Durante la fase a gironi, sono state trasmesse sei partite in diretta con telecronaca e collegamenti UEFA pre e post partita, oltre a ulteriori nove incontri.

BaraschiBuonomoPer la cerimonia inaugurale, lo studio ha operato in remote production grazie agli apparati LiveU, distribuendo tre segnali separati e altri tre in SRT come backup. 
Lo studio situato presso l'Adidas Village a Berlino, di fronte al Reichstag, ha ospitato quattro edizioni del telegiornale. Il progetto ha ottenuto un significativo risparmio sui costi grazie alla condivisione degli zainetti con altre country di SKY (GB e D).

Il cuore tecnologico dell'operazione, l'MCR, è stato creato presso l'IBC di Lipsia in collaborazione con Globecast e Cinevideo per lo smistamento dei segnali, utilizzando quattro fibre J2K per le partite in HD e HDR e sei fibre MPEG4 per i segnali accessori forniti dalla UEFA. 
Tutto il sistema è stato configurato in doppio anello con delivery simultanea anche verso Roma. 
Zanotti ha sottolineato l'impegno del centro di produzione, che ha gestito oltre 200 ore di trasmissione, continuando a lavorare su altre discipline come motori e tennis. 
Grandi ascolti e successo hanno coronato 
e premiato l'evento.

BaraschiAlcuatiAlessandro Alcuati (sopra a destra) Managing Director e Fabio Buzza Chief Technology Officer di Globecast hanno descritto “come è cambiato il modello distributivo negli anni”.

Nuove tecnologie con encoder di dimensioni ridotte hanno permesso di migliorare la qualità e la sicurezza nella delivery dei segnali, grazie a un'architettura ridondata”, ha detto Alquati. 

È stato descritto l'anello in fibra ridondato da 1 GB che connette l'IBC a Milano Santa Giulia, affiancato da una soluzione di disaster recovery con un percorso alternativo che collega Roma. In caso di problemi, vengono utilizzate le fibre di SKY che connettono le due sedi.

Fabio Buzza in diretta da Berlino, ha spiegato: "La configurazione tecnica ha previsto l'uso di nuove piattaforme di encoding. 
Il cambiamento più significativo è stato il passaggio alla codifica J2K per evitare problemi di latenza.
Questo passaggio ha consentito una maggiore variabilità."

programma copiaUn aspetto rilevante è stato il monitoraggio del sistema. 
Presso l'IBC, è stato allestito un presidio che ha seguito tutte le partite con una monitoria strutturata, permettendo di verificare i segnali generati in Germania, quelli consegnati e quelli effettivamente ricevuti a Santa Giulia. La configurazione end-to-end ha facilitato il trouble shooting.

Un altro elemento cruciale è stato replicare la stessa monitoria presso l'MCR di Globecast a Roma, creando così un doppio livello di verifica. 
La ridondanza dei circuiti è fondamentale in questi contesti e un ulteriore livello di disaster recovery è stato aggiunto, con apparati in MPEG4, per garantire la sicurezza di questo prodotto molto importante e costoso.

Buonomo ConsigliAndrea Buonomo (sopra a sinistra) Executive Sales Manager di Cinevideo ha evidenziato che “Le tecnologie si sono notevolmente evolute, operando sempre più secondo una logica di produzione remota, che consente di realizzare contenuti di ottimo livello. 
Questo approccio si è consolidato attraverso la sperimentazione in numerosi eventi internazionali di rilievo”.

Già dal 2021, per gli Europei, Cinevideo aveva implementato un sistema di controllo remoto dei segnali gestiti all'IBC, simile a quello utilizzato nell'edizione attuale. 
In questa configurazione, SKY può selezionare direttamente i segnali da inviare via fibra da Lipsia a Milano Santa Giulia. 
Per la produzione personalizzata in loco, Cinevideo ha utilizzato un OB Van creato nel 2021, in standard 12G HDR, che in questa edizione opera in 1080p HDR. 
Anche nello studio in Germania, le telecamere operano integralmente in HDR, inclusa la Cinelook su supporto Rockycam, una camera full frame.
Questo è stato possibile grazie a test pregressi condotti con SKY in HDR su due partite di Champions League del 2023, con un workflow completamente in HDR per la prima volta.

I test effettuati in situazioni reali hanno permesso di superare la sfida più grande: garantire che le conversioni effettuate on site e quelle realizzate a Milano fossero della stessa natura e qualità.
In pratica, Cinevideo doveva assicurare che il flusso nativo del workflow HDR convertito in SDR mantenesse la stessa qualità e parametri colorimetrici del segnale internazionale distribuito dalla UEFA agli utenti in 1080i SDR.

Questo processo garantirà che alla ripartenza della Champions League lo standard in HDR sarà mantenuto senza sorprese.

Luciano Consigli (sopra a destra) Senior Manager - Broadcast Engineering di SKY ha approfondito le nuove opportunità del gruppo SKY, evidenziando le modalità produttive in HDR, la copertura degli studi on site e le sinergie tra le sedi di Regno Unito e Germania. “Questi sono i tre punti salienti emersi dai Mondiali”, ha detto.

PrimoPanelSKYLa produzione delle 51 partite in UHD HDR ha richiesto l'allineamento delle infrastrutture tra i vari stadi, un compito complesso. Le LUT (Look-Up Tables) sono state fondamentali per questa operazione.
Inoltre, tutte le partite UEFA dei prossimi tre anni saranno gestite in HD-HDR/SDR in progressivo, un impegno significativo che ha comportato il rinnovo completo del sistema di ricezione, poiché UEFA ha optato per la distribuzione in DVB-S2 per i segnali in progressivo. 
Le LUT e NBCU sono state approfondite per gestire i parametri tecnici necessari per l'HDR e l'SDR, compresa la compressione dei bianchi.

Per SKY, ciò significa che i flussi di lavoro sono doppi: il trasporto dei segnali è doppio, così come la ricezione e l'allineamento nell'MCR, la catena di produzione, le grafiche, il livello di playout e la distribuzione. Questo duplice sistema garantisce una compatibilità ottimale sui dispositivi.

L'obiettivo finale è ottenere un feed unico, sia HDR che SDR, che l'MCR riceva in progressivo, garantendo un livello di produzione ottimale. 
Questo richiede che tutto il centro di produzione operi in progressivo, con aggiornamenti già in corso, anche nella parte di produzione e implementando un'infrastruttura di playout in cloud direttamente in progressivo.

Luciano Consigli ha concluso dicendo che “Due punti cruciali sono stati la remote production e la collaborazione tra le diverse crew internazionali; quest’ultima ha permesso di condividere molte risorse, a partire dalle riprese con zainetti condivisi grazie ai collegamenti Globecast e LiveU Matrix”.

TAG:#SKY #SVG #Euro2024 #UHDHDR #Broadcast

Fine della prima parte, seguono altri tre report Asap.

© 2024 Presspool PressOffice RobertoLandini

 

Related Articles

Ultimissime di Tutte le Categorie

We strive for accuracy and fairness. If you see something not feeling right please let us know

Siamo molto sensibili ai cookie. We don't track, we don't trace, we don't advertise, and we don't try to get on your nerves. Ma il webmaster dice che per ragioni tecniche ci vuole un cookie per sessione; e l'avvocato dice che per ragioni legali dobbiamo sottolinearlo. Quindi per proseguire è meglio se clickate sul pulsante a destra >>>