Associazioni-Fiere-Educational

CVE, Communication Video Engineering, al Forum Europeo Digitale 2024

FED CVE Lucca24Con il claim ufficiale di “Tecnologia networking e innovazione” e la ferma intenzione di costituire momenti di due giorni utili a “una occasione unica per allargare le relazioni professionali ed avviare nuovi progetti”, si avvicina il FED 24.

Ospitato dalla Amministrazione comunale di Lucca dichiara di raccogliere “oltre 300/350 esperti e professionisti di altissimo livello” orchestrati dal giornalista Andrea Michelozzi che è anche il patron dell’evento.

Nel complesso l’evento FED 2023 giunto alla ventunesima edizione, che si svolgerà al Real Collegio di Lucca i prossimi 6 e 7 Giugno, è organizzato con una fitta serie di interventi di relatori che animano l’area delle conferenze su un arco di due giorni su tematiche molto attuali. 

I temi trattati spaziano dallo sport l’intelligenza artificiale, alla produzione e contenuti, le tecnologie e le nuove visioni. Ma si considerano anche la pirateria, i canali FAST, lo streaming, le tendenze dei settori come Virtual Production, Cloud, Ip transformation, HDR, e la radio.

CVE, communication Video Engineering sarà presente nello spazio espositivo assieme a 4 partner tecnologici.

Luca Catalano, CEO di CVE, (nella foto sotto) ce lo presenta dicendo:
“E’ un momento di networking in una location molto carina come Lucca, all’interno del real collegio di Lucca, e in una dimensione molto vivibile”. 

CVE sarà presente con 4 partner tecnologici, NPAW, Fastly, Broadpeak e Harmonic, in un boot leggermente più ampio degli anni passati e proporrà presentazioni contemporanee ai vari workshop e nei momenti di pausa.

“L’evento è molto cresciuto nel tempo”, prosegue Luca, “ma malgrado questo io lo considero soprattutto l’occasione, non tanto di tessere nuovi contatti, quanto di rivedere molti partner e amici consolidati. È anche un momento interessante per alcuni nostri partner brand distribuiti che saranno presenti per rivedere conoscenti e clienti e fare un po’ di marketing sulle proprie soluzioni”.

I due giorni di giugno sono strutturati con una fitta scheda di partecipanti e seminari che si alternano in sequenza sul palco e rappresentano molti e diversi settori dei media e della comunicazione e descrivono altrettanti tratti relativi ai principali sviluppi delle nuove tecnologie.

LucaCatalanoInConfCatalano riprende: “Con noi saranno presenti i responsabili commerciali di questi 4 marchi importanti che proporranno demo e presentazioni dei rispettivi corner con prodotti e servizi distribuiti in Italia da noi di CVE”.

Il tema comune proposto da CVE è il technological set per “complete OTT Solutions” ed è lo stesso proposto lo scorso anno se non per l’aggiunta di Fastly con cui CVE ha già riscosso un buon successo in area CDN, non tanto dl punto di vista tecnologico che è già coperto da Broadpeak, ma da quello as a service ossia come proposta di servizi CDN.

FastlyLogo“Fastly per noi è un outsider” sottolinea Catalano, “che consideriamo un player molto importante e avanzatissimo, geniale ed eclettico, che nasce per risolvere in modo definitivo tutti i problemi che si verificano di solito con le tradizionali CDN e noi di CVE siamo orgogliosi di essere un ooro “selected partner”. 

 

 

HarmonicLogoHarmonic è super specializzata nella tecnologia della compressione video e nel playout, ottimizzata e rilanciata all’inizio dell’anno anche dal punto di vista delle soluzioni hardware-based e non solo di quelle commercializzate come software as a service.

 

BroadpeakLogoBroadpeak, altro partner storico di CVE, specializzata in multicast ABR, tecnologia su cui CVE ha da subito intuito l’importanza come pioniere per l’Italia già dal 2010 e che diviene determinante oggi per la monetizzazione di questa tecnologia.

Anche Broadpeak si è spostata nel mondo dei servizi e soluzioni as a service.

NPAWlogoNPAW, tra i partner più recenti di CVE, propone indispensabili soluzioni di analytics che mettono in grado di controllare e gestire le informazioni ddi rete in ogni segmento. Se da un lato non ci vuole molto per realizzare il lancio di una piattaforma OTT in streaming, e basta addirittura un abbonamento mensile per creare un canale FAST con advertising customizzato, dall’altro se non abbiamo coscienza di chi guarda cosa, perchè e che problemi ha, non pè possibile prendere le giuste decisioni informate. Ecco che qui entra in campo tutta l’analytics che consente di controllare la potenza che una soluzione di streaming permette per arrivare al cliente finale e a una monetizzazione.

INFO: Https://www.CVE-italy.com

© 2024 CVE - Presspool PressOffice RobertoLandini

TAG :

#Technology #Networking #Innovation #Media #Communication #OTT #CDN #VideoCompression #Playout #Analytics #Lucca #Italy #Business #Entrepreneurship #ProfessionalDevelopment

Related Articles

Ultimissime di Tutte le Categorie

We strive for accuracy and fairness. If you see something not feeling right please let us know

Siamo molto sensibili ai cookie. We don't track, we don't trace, we don't advertise, and we don't try to get on your nerves. Ma il webmaster dice che per ragioni tecniche ci vuole un cookie per sessione; e l'avvocato dice che per ragioni legali dobbiamo sottolinearlo. Quindi per proseguire è meglio se clickate sul pulsante a destra >>>