Panasonic Broadcast & ProAV, PTZ automatiche grazie all' Intelligent motion e il tracking basato sull’audio

PanazonicPTZSennheiserRivoluzione nel mondo dell'audio/video grazie all'innovativa soluzione di rilevamento vocale per telecamere PTZ che utilizza i microfoni Sennheiser per spostare automaticamente la messa a fuoco e inquadrare direttamente l’interlocutore.
Il rilevamento vocale apre un’ampia gamma di nuove possibilità, con impostazioni personalizzabili per semplificare la preparazione tecnica degli eventi e concentrare l'attenzione sugli speaker principali.


Grazie al panning fluido e automatizzato delle telecamere, questa tecnologia si rivela ideale per l’utilizzo durante tutti gli eventi online, in particolare quando ci sono domande da parte del pubblico o in presenza di più relatori.
La soluzione utilizza le telecamere PTZ di Panasonic e i microfoni TeamConnect Ceiling 2 di Sennheiser ed è già in uso presso il Business Solution Centre Europe (BSC) di Panasonic in combinazione con un Media Control System di Crestron, ma è compatibile anche con altri sistemi di controllo analoghi. 
I dispositivi vengono gestiti centralmente tramite un controller connesso alla rete. 
Il rilevamento vocale apre un’ampia gamma di nuove possibilità e può essere impiegato in abbinamento ai due software Panasonic di motion tracking e face tracking già sul mercato: l’AW-SF100 - per il rilevamento automatico del movimento - e il software opzionale AW-SF200 per il rilevamento facciale. 
Ad esempio, durante una conferenza è possibile impiegare una telecamera con rilevamento automatico per registrare lo speaker principale, mentre una seconda telecamera con rilevamento vocale può essere impiegata per riprendere gli interventi degli altri partecipanti.
Le impostazioni sono personalizzabili e possono essere memorizzate per utilizzi futuri: è possibile dare la priorità a determinate persone al fine di evitare che le telecamere si orientino erroneamente verso eventuali conversazioni tra il pubblico. 
Inoltre, è possibile prevedere di integrare dei microfoni a clip nella scaletta di registrazione e fissare le priorità in base ad essa. 
La soluzione permette anche di impostare un breve tempo di attesa per le telecamere PTZ, in modo tale che spostino la messa a fuoco solo quando c’è un segnale audio permanente.
Questo equivale a dedicare meno tempo alla preparazione e più tempo ai contenuti degli speech.
Agli speaker non è richiesto di avere conoscenze tecniche, né di essere affiancati da operatori video o tecnici del mixaggio. 

Le aziende che già utilizzano le telecamere PTZ Panasonic e i microfoni o i sistemi di controllo Sennheiser potranno integrare la soluzione nelle proprie sale conferenze, con la possibilità di combinare diversi tipi di dispositivi in base alle dimensioni e alla destinazione degli ambienti. 
Un microfono TCC2 di Sennheiser è in grado di coprire ambienti con una superficie di 60 m2. 
Per aree più ampie sono necessari diversi microfoni.

INFO: https://business.panasonic.it/telecamere-professionali/prodotti-e-accessori/broadcast-e-proav/sistemi-di-registrazione-remoti

INFO: https://en-uk.sennheiser.com/tcc2