La grande avventura di produzione della Coppa del Mondo di Sci.

Global Production: con le mani ghiacciate lungo le piste. La stagione 2019/2020 della Coppa del Mondo di Sci si è aperta a inizio novembre con la gara di snowboard e freestyle dal trampolino disputatasi a Skipass, il Salone del Turismo e degli Sport Invernali di casa a ModenaFiere.

In questo come in tutti gli altri eventi inseriti nel calendario della Coppa del Mondo la produzione televisiva è firmata da Euro Media Group Italy e la sua consociata Global Production.


EMG Italy è, dal luglio 2019, la consociata italiana del gruppo internazionale Euro Media Group che -oltre alla Global- raccoglie Netco Sports, super specializzata in grafica a 360 gradi e 3Zero2 TV, riferimento assoluto nella creazione e distribuzione di contenuti video multi piattaforma.

I due professionisti che, grazie alla grande esperienza nello sci, orchestrano questi eventi sono gli Executive Producer Flavio Baggio e Moreno Roncon.
Loro sono quelli che lavorano con le mani ghiacciate lungo le piste innevate e sono un punto di riferimento storico per il Produttore, Infront, e i "local organizer" delle varie tappe della Coppa del Mondo di Sci Alpino e Nordico.


Flavio Baggio afferma: "Anche quest'anno abbiamo la fortuna di produrre le riprese televisive di eventi sportivi invernali di natura molto differente che ci permettono di mettere in campo le diverse capacità produttive intrecciate che ci caratterizzano.
Eventi come quello di Modena si tengono all'interno di spazi particolari come fiere ed expo a corollario di importanti manifestazioni sociali e commerciali che generano una grande affluenza".

Moreno Roncon dice: "Dopo questa prima prova la Coppa del Mondo di Sci in Italia prosegue il 13 dicembre con la gara di snowboard a Cortina.
In contemporanea la Global Production è impegnata con l'allestimento delle riprese della gara di Super G e discesa libera di Val Gardena, oltre agli slalom gigante e slalom parallelo in Val Badia; e ancora, sempre in contemporanea, si svolge una gara di Snowboard a Cervinia. Quindi si tratta di molti eventi concomitanti o ravvicinati per un tour di produzione davvero esteso e impegnativo."


Tour de ski
Quest'anno molti occhi sono puntati sulla produzione dello sci nordico e sulla gara della Val Di Fiemme, storico Tour de Ski noto come "Final Climb", in cui gli atleti percorrono in salita una pista massacrante di sci alpino.
È stata cambiata anche la formula della partenza che diviene ancora più spettacolare, con gli atleti che prendono il via contemporaneamente e non più con la modalità "interval", derivata da un décalage in base alla posizione in classifica.
L'impegno produttivo è grandissimo, il produttore rimane Infront Italy, con la regia di Luigi Catalfano e il service tecnico è, come da tradizione, Global Production, che qui schiera il mezzo mobile OB6.
Le telecamere impiegate lungo il percorso sono ben 29 e in virtù del nuovo format -a partire dalla "mass start"- la produzione si avvale anche di un elicottero equipaggiato con Cineflex e una motoslitta ski-doo con steadycam e relativo ponte radio che copre live parte del tracciato.

I vari ingaggi
Questo evento si svolge nei giorni 3/4/5 di Gennaio e quasi in contemporanea, o comunque in stretta successione, l'impegno produttivo prosegue con un altro OB-Van ingaggiato a Dobbiaco: l'OB9 che gestisce 25 telecamere.
Qui sono utilizzate diverse tecnologie wireless con radio camere montate su moto slitte e altre che utilizzano ponti di collegamento su infrastruttura esistente in LTE 4G.
Gli "zainetti", per la prima volta utilizzati in una produzione di Coppa del Mondo, assicurano il collegamento di una telecamera che si sposta in mezzo alla natura, su una moto slitta.
Gli eventi in onda vanno uno in coda all'altro, ma il setup delle strutture di ripresa è contemporaneo.
Tutti i prodotti televisivi realizzati vanno in onda "world wide", mentre in Italia i due broadcaster coinvolti sono RAI ed Eurosport.
La produzione in questi eventi realizza i feed in qualità di host broadcaster e anche la personalizzazione italiana.

La Remote Production
Dopo la Final Climb, e sempre in Val di Fiemme con lo stesso mezzo mobile OB6, è in programma la Combinata Nordica.
Qui gli atleti compiono il salto dal trampolino e, sulla base dei risultati, effettuano una partenza "interval" su una pista di cross country.
Data la doppia sede delle prove, oltre al mezzo mobile, viene ingaggiata anche la remote production che è composta da un core tecnologico posizionato nel tv compound vicino al salto dal trampolino di Predazzo.
Un collegamento tramite fibre ottiche stanziali della Trentino Network giunge a 22 km di distanza, a Tesero, dove un container dotato di tecnologia Grass Valley e Riedel permette tutta la produzione della gara di cross country.
Il regista, il mixer video e il fonico sono fisicamente all'interno del mezzo mobile fisso a Predazzo, mentre a Tesero sono presenti solo i 25 cameramen.
Questo significa che un mezzo mobile e un container sono sufficienti per affrontare una doppia produzione.
All'interno dell'OB Van, due aree di produzione distinte, "main" e "secondary" -con relativi mixer video e mixer audio- sono dedicate una al trampolino e una al cross country.
Gli RVM sono a bordo dell'ob-van e assegnati alle due situazioni, per la doppia produzione simulcasting Ski Jumping e Cross Country dove tutto è ottimizzato in un'ottica di risparmio di scala dove però la qualità rimane eccelsa.

La combinata e il trampolino
In contemporanea a questa Combinata Nordica si svolge una gara di Coppa del Mondo di Trampolino, sempre in Val di Fiemme, che impegna ben 25 telecamere, tutte Grass Valley.
Tra queste la produzione schiera ben sei Super Slow Motion, tre Super Slow Motion 3X e tre Hyper Slow Motion 6X.
Dopo lo Ski Jumping e la Combinata Nordica, la produzione coinvolge altri tre mezzi mobili e si sposta al Sestriere dove affronta una gara di Super G femminile e in contemporanea altre strutture produttive lavorano all'Alpe di Siusi a Seiseralm per una gara di Freestyle border cross e a Piancavallo per una gara di snowboard, su un arco di tempo di circa due settimane, dal 14 al 26 gennaio.

Flavio Baggio prosegue: "La stagione chiude con la Marcialonga di Val di Fiemme il 26 gennaio e con un'ultima produzione che impegna un po' di più per in termini di qualità, ossia il Super G femminile a La Thuile in Val D'Aosta, che verrà ripreso interamente in 4K UHD il 29 febbraio 2020.
Tra le strutture tecniche di rilievo, quest'anno -per la prima volta in Val Badia e per le riprese dello Slalom Gigante e dello Slalom Parallelo- è impegnata una Robycam.
Per il primo copre gli ultimi sei secondi di gara per circa 400 metri e per il secondo riprende dalla partenza all'arrivo".

Moreno Roncon chiude: "Nella settimana che vede concentrarsi eventi in Val Gardena, Val Badia, Cervinia e Cortina, impieghiamo ben 110 tecnici contemporaneamente, così come nella settimana successiva con Val di Fiemme e Dobbiaco, schieriamo oltre centro professionisti.
Per la produzione di La Thuile in 4K un mezzo mobile della casa madre Euro Media Group Europe, l'OB1 della belga VideoHouse, si unirà alle nostre forze produttive, dato che l'OB8 4K di Global sarà impegnato nell'incontro di calcio Juventus-Inter.
In occasione di una di queste gare è previsto l'impiego dell'audio immersivo in 3D mediante processore della Klang che è in fase di test per l'audio 8+1".

###

© & Media Contact Roberto Landini Presspool.it