NABA, Nuova Accademia di Belle Arti e gli spazi AV Techlab, laboratori nuove tecnologie

techlabDue studi corretti acusticamente per la post AV realizzati dalla S.M. di Pino Stillitano, INGEGNERIZZAZIONE ACUSTICA E DESIGN

NABA, Nuova Accademia di Belle Arti, è un’Accademia di formazione all’arte e al design: è la più grande Accademia privata italiana e la prima ad aver conseguito, nel 1981, il riconoscimento ufficiale del Ministero dell’Università e della Ricerca (MUR).

Con i suoi due campus di Milano e Roma, 
offre corsi di primo e secondo livello nei campi del design, fashion design, grafica e comunicazione, arti multimediali, nuove tecnologie, scenografia e arti visive, per i quali rilascia diplomi accademici equipollenti ai diplomi di laurea universitari. 


L’Accademia è stata fondata a Milano nel 1980 per volontà di Ausonio Zappa, Guido Ballo e Gianni Colombo, famosi artisti e critici d’arte, con l’obiettivo di mettere in discussione la rigidità della tradizione accademica e introdurre visioni e linguaggi più vicini alle pratiche artistiche contemporanee e al sistema delle professioni creative. NABA combina un approccio multidisciplinare con un approccio learning by doing e un profondo coinvolgimento nella vita artistica e culturale.

Il Direttore di NABA, Guido Tattoni, governa tutte le attività accademiche, ossia tutto ciò che avviene nelle aule e coordina i docenti, assieme ai direttori delle varie scuole e i direttori di corso che comunque hanno libertà di declinare le varie filosofie nelle proprie discipline.

Si occupa di svariati aspetti strategici e una delle sue funzioni più importanti è interpretare le costanti esigenze dei docenti al fine di comprendere quali nuovi laboratori divengano indispensabili per inseguire le direttrici che l’Accademia vuolepercorrere, in crescita costante.

La conseguente gestione di importanti budget, che annualmente sono da destinare a queste nuove iniziative, lo ha portato nel tempo a selezionare imprese e fornitori d’alto livello, capaci di produrre i risultati richiesti.

Tattoni afferma: “Investiamo regolarmente, in nuove tecnologie che possono essere talora considerate “tradizionali”, come un forno per la ceramica o “iper moderne”, come uno studio per la virtual production di audiovisivi, così da imprimere una direzione molto precisa a tutta l’attività didattica.

Investiamo ogni anno cifre a cinque zeri in “innovazione” dato che per noi è indispensabile garantire che le attività si svolgano in laboratori attuali, modernissimi, che devono essere sempre più grandi e sempre più attrezzati, quindi con macchine sempre nuove e in tutte le discipline.

Un esempio recente legato al fashion è una macchia digitale per maglieria che prima riesce a stampare un modello in 3D dei capi direttamente dal progetto e poi li confeziona coi punti maglia, in modo perfetto e finito, del tutto assemblato: una rivoluzione nella maglieria.

Non a caso siamo in grande crescita con corsi di laurea quadriennali, triennali e master di primo e secondo livello, oppure con corsi speciali e la formazione per le aziende.

Un altro esempio recente coinvolge uno dei nostri corsi sugli audiovisivi ad alto livello che ha richiesto una ristrutturazione mirata.

Dovevamo poter formare gli studenti - anche qui – in modo adeguato e i laboratori dovevano permettere loro di operare su strumentazioni tecniche equivalenti a quelle del mondo reale. 

Dovevamo formare competenze su postazioni di lavoro reali e non scolastiche, nella post produzione televisiva, cinematografica e nel gaming. 

L’idea è stata, quindi, di realizzare dei veri e propri studi di post produzione chiamando un professionista, specialista del settore, Pino Stillitano titolare della S.M.

techlab2A questa azienda di Lissone, specializzata in spazi corretti acusticamente per la produzione media, abbiamo chiesto di ricreare qui due aree dedicate alla post produzione audiovisiva digitale. 

Poi le abbiamo attrezzate con le migliori tecnologie che si trovano nel mondo del lavoro reale di oggi.

Partendo da un’ampia struttura esistente adibita ad aula, ne abbiamo modificato la finalità e trasformata in laboratorio per le nuove tecnologie, i media e il cinema. 

La S.M. è quindi partita nell’opera con un grande lavoro di isolamento verso l’esterno, di media correzione acustica e ha realizzato due studi di post produzione: una sala di lavoro con sette postazioni workstation in rete e due studi più piccoli, isolati, indipendenti.

Qui oggi è stato riprodotto il tipico workflow digitale di post della tv e del cinema con tanto di postazioni per la color correction, animazione 3D, audio, post sonorizzazione e doppiaggio.

I direttori di corso, che ben sapevano cosa volevano realizzare, hanno replicato le tipiche strutture oggi diffuse in questi settori e sotto la consulenza della S.M. le hanno realizzate.

L’intervento della S.M. in queste aree ribattezzate “Techlab” ha coinvolto anche l’arredo dedicato della regia e le postazioni, i cablaggi, l’isolamento verso l’esterno e la correzione acustica.

Le caratteristiche che ho apprezzato di più nel lavoro fatto assieme alla S.M. sono la sua precisione e competenza come advisor: infatti la sua caratteristica principale è la capacità di risolvere problematiche anche dell’ultimo minuto in tempo reale, con creatività e velocità e consigliare al meglio il suo cliente guidandolo verso il risultato. 

Ritengo che ci siano sul mercato molte aziende che si improvvisano nella gestione delle soluzioni acustiche per isolamento e correzione, ma per esperienza non è così. 

Invece Stillitano è davvero uno specialista del genere in grado di risolvere qualsiasi problematica inaspettata in fase di cantiere, anche quando non dipende da lui.”

###

http://www.w3.org/TR/xhtml1/DTD/xhtml1-transitional.dtd">

© & Media Contact robertolandini presspool.it

S.M. di Pino Stillitano, INGEGNERIZZAZIONE ACUSTICA E DESIGN

http://www.s-m.it