RPL-La Tua Radio: a colloquio con Vincent De Maio, responsabile area produzione, speaker e giornalista 

DeMaioCreazione acustica degli spazi a cura della S.M.

L’attuale network radiofonico noto come Radio Padania Libera nasce nel lontano 1976, a Varese, in veste di radio privata a copertura di alcune province Lombarde.

Dopo varie evoluzioni negli anni, sia di nome, sia di copertura, sia di palinsesto, assume nel 1997

RPLl’attuale denominazione di RPL e mantiene il profilo di sempre, sopratutto a base di informazione all news e rubriche di approfondimento politico.

Oggi, dopo la cessione delle frequenze in FM (2017), è operativa su altre piattaforme quali Web, DAB, DTT e sulle app per i dispositivi mobili.

La sede in Via Bellerio 41 a Milano è stata ristrutturata e perfezionata nel 2019 e le zone dedicate alla messa in onda radiofonica sono state create grazie all’intervento di una nota azienda di Lissone, la S.M. di Pino Stillitano, specializzata nella realizzazione di “spazi dove l’acustica è sotto controllo”, quindi sopratutto per gli ambienti della produzione media, radio, tv, studi di registrazione, di doppiaggio, di produzione e post produzione AV.

Era necessario creare un ambiente elegante in una “scatola” completamente isolata dall’esterno, dove poter gestire un palinsesto informativo con numerosi programmi di approfondimento politico e rubriche di cultura e di servizio in un ambiente accogliente e dall’acustica controllata, priva di riverberi ed echi.

Vincent De Maio responsabile area produzione di RPL, ha i dettagli: DeMaio1

“Siamo una radio di opinione con molti interventi di ospiti in presenza e in voce, e come obiettivo informiamo il pubblico di tutta Italia, dando voce ai territori, orgogliosi di essere una Radio libera senza filtri ne censura.

Siamo arrivati alla S.M. di Pino Stillitano consigliati dagli amici di Radio RTL 102.5, i quali, evidentemente, avevano già avuto a che fare con questa azienda di Lissone per i propri spazi.

Anche da noi Stillitano ha applicato l’iter consolidato: dopo un sopralluogo accurato e relativo preventivo da noi approvato, è partito subito con il progetto esecutivo.

L’avventura è iniziata a fine maggio del 2019 e ai primi giorni di giugno i lavori sono subito partiti e, sulla base del progetto originale, Pino Stillitano ha integrato preziosi consigli migliorativi che abbiamo seguito alla lettera.
Partendo da zero nell’edificio destinato, la S.M. ha allestito la struttura adatta, in pratica un “box in the box”, ossia una zona fisicamente insonorizzata, isolata e separata dall’esterno per garantire l’assenza di rumori estranei durante le dirette a microfoni aperti.

RPl2Sono stati creati tutti quegli inserti estetici e tecnici di correzione acustica indispensabili allo svolgimento delle attività radiofoniche, come i pavimenti galleggianti, i controsoffitti, i pannelli alle pareti, le vele in stoffa dal soffitto al banco regia. 

A settembre, nei tempi previsti, eravamo già operativi con veri e propri studi radiofonici completi, funzionali e molto eleganti, a detta di tutti. 

Oggi, grazie alla S.M. abbiamo due regie, uno studio grande principale e una seconda postazione, o studio di riserva, dove viene eseguita anche la post produzione e il montaggio audio. 
RPL1La S.M. ci ha realizzato tutto, anche i banchi regia in legno da cui vanno in onda le dirette radiofoniche e che ospitano gli apparati di controllo di emissione e di post produzione, oltre a un banco speaker dove si alternano i giornalisti e i conduttori.

Oltre alla dimensione estetica che è sotto gli occhi di tutti, come responsabile di produzione e coordinatore dei lavori posso affermare che Pino Stillitano è per me il “numero uno”, un professionista che ha risolto i problemi trovando le giuste soluzioni in due minuti.


Gestendo il suo team di lavoro in modo eccellente ha operato nei tempi stabiliti con una assidua presenza sul cantiere di lavoro.

RPL5Personalmente lavoro a RPL dal 2007 e, in qualità di responsabile dell’area produttiva, di collante di diverse realtà interne, della gestione del palinsesto della programmazione, delle dinamiche della redazione sempre a stretto contatto con circa 60 conduttori volontari, so apprezzare l’impegno e la serietà dimostrate dalla S.M. nel lavoro fatto per noi.

La fiducia riposta in questa azienda - e la risposta di grande professionalità avuta in cambio - ci permettono oggi di affrontare nuove sfide per il futuro, infatti siamo già pronti con una veste estetica e funzionale più che adeguata, in onda con una web tv dallo stesso studio che è stato concepito per la radio” e pronti a sbarcare in radiovisione sul nostro canale del digitale terrestre.” 
###