VSN: suggerimenti su come monetizzare in modo efficace i contenuti (MAM, BMS Business Intelligence)

VSN MAM BMSMan mano che la domanda di produzione di video e contenuti cresce in tutto il mondo, le aziende di tutte le dimensioni e settori aumentano gradualmente la propria libreria di contenuti o archivio multimediale. 
Da titolari di diritti televisivi o cinematografici ad artisti o creativi indipendenti, grandi aziende, startup, istituzioni pubbliche ed educative, marchi o club sportivi, sempre più aziende si affidano alla produzione video per trasmettere i propri valori,
migliorare la comunicazione con il proprio pubblico o semplicemente aumentare il proprio ricavi e offrire un servizio migliore ai propri clienti.

Tuttavia, pochi sono ancora pienamente consapevoli del valore che sta in tutto questo contenuto che stanno creando - e ancora meno sono consapevoli delle opportunità di monetizzazione che potrebbero perdere a causa dell'ignoranza, della mancanza di tempo, della disorganizzazione dei file multimediali o mancanza di strumenti e tecnologia adeguati.

C'è un pubblico per praticamente tutti i tipi di contenuto ed è nel nostro interesse trarne il massimo. 
Qual è il segreto per garantire una monetizzazione facile ed efficace di tutti i contenuti che produciamo? 
Dove dovrebbe iniziare questo processo? Esaminiamo alcuni suggerimenti di base e tecnologie chiave che dovrebbero essere considerati per questo di seguito.

1. La base della monetizzazione dei contenuti è la catalogazione e l'organizzazione dei file.

Non possiamo monetizzare ciò che non riusciamo a trovare. 
Sebbene questa idea possa sembrare ovvia, ha molte più implicazioni di quanto possiamo persino immaginare quando parliamo di file multimediali. 
Memorizzare i nostri contenuti in cartelle condivise in un server in sede può essere sufficiente quando stiamo appena iniziando a produrre video, ma man mano che il nostro archivio multimediale cresce, è un processo completamente inefficiente, soprattutto considerando che nessuna persona sarà in grado di ricordare a memoria nel tempo il contenuto di ogni videoclip, il suo stato, le sue caratteristiche tecniche o dove è stato memorizzato.

È molto importante affidarsi a tecnologie che ci consentono di organizzare tutti i video in modo rapido e semplice, anche, perché no, automaticamente. 
L'indicizzazione e la catalogazione dei nostri file multimediali utilizzando i metadati è un passaggio essenziale in questo processo e investire in un sistema di gestione delle risorse multimediali (MAM) come VSNExplorer o assumere un fornitore che offre questi servizi, invece, è un primo passo fondamentale nel processo di monetizzazione dei contenuti.

2. La distribuzione multipiattaforma non è più un'opzione desiderabile, ma necessaria.

Secondo una recente ricerca di Google su video e streaming digitali, il 77% degli spettatori si è rivolto a piattaforme web e canali non lineari durante il blocco come fonte di contenuti nuovi e "freschi". 
Infatti, fino al 50% degli utenti dichiara di trovare contenuti per loro rilevanti su questo tipo di piattaforme, in base alle proprie esperienze e gusti, rispetto al 32% che ottiene lo stesso risultato con la televisione tradizionale. 
In linea con questi dati, eMarketer sottolinea che nel 2021 più di 106 milioni di famiglie negli Stati Uniti guarderanno contenuti in streaming, eclissando il numero di famiglie che pagano per servizi televisivi tradizionali come il cavo o il satellite.

Nell'ambito dell'esplosione del consumo di video, sta diventando impossibile considerare la monetizzazione dei contenuti solo attraverso un'unica finestra di sfruttamento e in un unico formato video. 
Oggi, la chiave per ottenere il massimo dai nostri contenuti video è proprio raggiungere il massimo pubblico correndo il minimo rischio. Cioè, raggiungere un pubblico sempre più frammentato attraverso una serie diversificata di piattaforme e dispositivi che seguono varie combinazioni di modelli di business.

In questo senso, le aziende devono essere in grado di riutilizzare, riconfezionare e distribuire i propri contenuti per tutti i tipi di piattaforme, inclusi, ovviamente, i social media. 
È esattamente qui che tecnologie come VSNCrea, il nostro Broadcast Management System (BMS), possono aiutare le aziende a programmare tutti i loro contenuti per diverse finestre di sfruttamento, piuttosto lineari o non lineari, durante l'intero ciclo di vita dei media e in modo semplice e persino automatico - utilizzando regole intelligenti per programmare i contenuti a lungo termine.

Pertanto, una società di media o una società di produzione potrebbe decidere, ad esempio, di rilasciare la sua nuova serie in TV come finestra di visualizzazione principale e, una volta terminati i diritti di trasmissione, rilasciarla sulla propria piattaforma VoD come seconda finestra. Potrebbero anche promuovere brevi clip della serie anche attraverso i social media. 
Allo stesso modo, una società privata potrebbe trasmettere il suo nuovo evento per gli investitori attraverso la sua WebTV e quindi ospitare la registrazione sul suo sito web aziendale e sui suoi canali YouTube e Vimeo, oltre ad annunciare la disponibilità del video su richiesta attraverso i propri social network .

In uno qualsiasi dei casi precedenti, un sistema come VSNCrea consentirebbe una rapida ricerca dei file da trasmettere o pubblicare su ciascuna piattaforma direttamente dal catalogo aggiornato dei contenuti disponibili. 
Successivamente, consentirebbe agli utenti di organizzare e programmare le date di pubblicazione o trasmissione di ciascun contenuto per le diverse finestre, piattaforme o canali. 
Il tutto con pochi click e in pochi minuti, da un unico sistema centralizzato per canali lineari e non lineari.

3. La chiave per una monetizzazione ottimale è la Business Intelligence

Durante i processi di acquisizione, catalogazione, pianificazione e distribuzione o trasmissione, viene raccolta un'enorme quantità di dati che vale la pena analizzare. 
Questi dati sono estremamente preziosi per aiutare gli utenti a prendere decisioni informate su come migliorare la monetizzazione dei loro contenuti (qualità, pubblico, costi, entrate pubblicitarie, piattaforma di consumo preferita, ROI, ecc.). 
Ecco perché qualsiasi strumento avanzato per la gestione dei media e la pianificazione dei contenuti dovrebbe avere un modulo di Business Intelligence che consenta di accedere a tutti i tipi di dati, informazioni e grafici, inclusi quelli provenienti da soluzioni di terze parti (es: sistemi ERP), al fine di aiutare gli utenti valutare meglio quali aspetti stanno migliorando la monetizzazione dei contenuti e quali dovrebbero essere rivisti o modificati.

4. Aumentare i flussi di entrate con un hub di contenuti è sempre una buona idea.

Una soluzione tradizionale e semplice per estrarre il massimo valore dal nostro archivio multimediale è raggiungere un accordo di distribuzione o vendere i diritti di trasmissione dei nostri contenuti ad altri attori (servizi OTT come Netflix o Hulu, ad esempio). 
Tuttavia, questa opzione è ovviamente alla portata solo di poche società di produzione, rete televisiva opere o grandi marchi.

Tuttavia, l'evoluzione della tecnologia rende più facile che mai vendere e distribuire contenuti in proprio o semplicemente condividerli con altre aziende e collaboratori esterni. 
Per fare ciò, se non stai pensando di utilizzare un servizio di terze parti per la vendita dei diritti di trasmissione, puoi sempre considerare di creare un tuo hub di contenuti per dare accesso al tuo archivio di contenuti a chiunque possa essere interessato, attraverso un portale web sicuro che consente la vendita e il trasferimento di video e altri file multimediali.

5. La monetizzazione implica anche minori costi di produzione.

Una parte non meno importante del processo di monetizzazione dei contenuti è la riduzione delle spese e delle risorse aggiuntive dedicate alla produzione e distribuzione dei contenuti grazie a nuovi strumenti tecnologici che consentono agli utenti di essere molto più efficienti e produttivi.

Ovviamente garantire la perfetta integrazione tra i diversi sistemi che compongono una soluzione per la gestione dei contenuti e la schedulazione è un requisito essenziale per essere più produttivi. 

Ma questo può essere ulteriormente migliorato con altri strumenti complementari, come sistemi avanzati per l'orchestrazione del flusso di lavoro come VSNExplorer BPM, soluzioni PAM come il modulo VSNExplorer PAM per l'organizzazione e il monitoraggio di attività e team di produzione, o tecnologie all'avanguardia come l'Intelligenza Artificiale per l'automazione di processi complessi e dispendiosi in termini di tempo come la catalogazione dei contenuti. Queste sono senza dubbio alcune delle tecnologie che potrebbero aiutare a migliorare ulteriormente l'efficienza di una soluzione End-to-End di queste caratteristiche.

Con oltre 30 anni di esperienza nel settore delle trasmissioni e dei media, in VSN abbiamo aiutato più di 1000 clienti a navigare e ad adattarsi a un mercato in continua evoluzione. Se vuoi sapere più in dettaglio come possiamo aiutarti, contattaci per iniziare a monetizzare i tuoi contenuti!

INFO: www.vsn-tv.com