SATELLITE E PLURALISMO:

EUTELSAT ITALIA PROMUOVE
IL PREMIO MORRIONE PER IL GIORNALISMO INVESTIGATIVO
Roma, gennaio 2013 - "La Banda Larga è il nuovo partner dei giornalisti nell'era digitale". Così l'Amministratore Delegato di Eutelsat Italia,Renato Farina, in merito alla partecipazione del principale provider satellitare europeo alla seconda edizione delpremio per il giornalismo investigativo intitolato a Roberto Morrione.

In occasione della designazione dei tre finalisti della manifestazione, in programma a Roma a Palazzo Valentini il prossimo 31 gennaio, Farina ricorda il ruolo del satellite a favore della diffusione delle informazioni in contesti difficili come quello mediorientale attraverso la veicolazione di canali quali BBC Persian e Voice of America. Nello stesso tempo sottolinea l'importanza delle nuove tecnologie e del satellite KA-SAT per facilitare la raccolta e la trasmissione delle notizie in Italia. " Il sostegno alla libertà di informazione e di telecomunicazione - ha affermato – passa attraverso il satellite che è impegnato a garantire servizi di connettività a tutti, ovunque e alle stesse condizioni, fornendo un supporto prezioso alla produzione di contenuti audio-video sul territorio".

Nel Paese, mentre si attende il concreto decollo l'Agenda Digitale, la crisi economica scoraggia il processo di innovazione da parte delle testate e continua a mettere a dura prova la missione dei giornalisti. "Occorre agire in fretta – ha aggiunto Giuseppe Giulietti, portavoce dell'Associazione Articolo 21 – per colmare un vuoto che si sta generando soprattutto a livello locale. L'impiego della tecnologia satellitare può contribuire a potenziare lo spazio per il racconto in presa diretta, sia sul versante delle frequenze televisive, divenute sempre più scarse, e sia sul fronte del Web a sostegno dello sviluppo di nuove iniziative editoriali"