 PressPool ufficio stampa digitale

Total Engagement con 3Zero2 TV, Discovery Italia ed Eurosport per le Olimpiadi Invernali 2018

Sei mesi di preparazione, tre turni di lavoro su 24 ore al giorno con un team composto da 40/50 persone ciascuno, una troupe tecnica di una ventina di persone e investimenti in infrastrutture e apparati per 700 mila Euro.

Numeri davvero importanti per una commessa davvero imponente, la produzione per Discovery Eurosport riguardante le Olimpiadi Invernali 2018 in Corea.


L'engagement è stato di 3Zero2 Tv, azienda italiana di Cologno Monzese, molto nota nel settore broadcast per trascorsi non meno importanti delle avventure di oggi.
3zero2 nasce nel 2002 per la gestione di un centro di produzione per la Disney, che comprende la gestione del playout, degli studi di ripresa e tutte le operation di canale.
Nell'arco degli anni si è evoluta, seppure mantenendo la sua natura originaria di casa di produzione e, entrando a far parte del gruppo Euromedia, oggi dispone di strutture ancora più complete.
La configurazione come service video comprende una dotazione tecnica molto vasta, compresi due OB-Van, post produzioni, troupe Eng e centro di emissione.
3zero2 oggi dispone di tutta la filiera broadcast, a partire dalla ideazione di un programma tv fino ad arrivare alla messa in onda in diretta. Quindi, ideazione, sviluppo topic, produzione, registrazione, post produzione e messa in onda.
Tra i clienti più noti, oltre Disney, figurano SKY, Mediaset, Juventus Channel, Torino Calcio e Infront con importanti voci nella produzione televisiva.
La struttura tecnica dispone di due OB-Van su bilico dedicati all'Italia, di medesime dimensioni, equipaggiati con 22 telecamere e 7 EVS ciascuno.
Una trentina di sale di post produzione con Avid sono disponibili all'interno del centro di produzione di Cologno, di cui una decina sono normalmente impegnate su programmi Mediaset.
La struttura di MCR gestisce la messa in onda di 32 canali televisivi.
Due sono le sale di post sonorizzazione e doppiaggio, mentre dieci cabine di commento sono state dedicate ad Eurosport1 Italia e Eurosport2 Italia per le Olimpiadi.
Il grandissimo impegno per i giochi olimpici invernali ha richiesto due mesi di preparazione, un grande ampliamento delle strutture e la creazione di due nodi tecnici, un'area sub-mcr e una nuova regia operativa collegata alle sale di post produzione. Queste nelle Olimpiadi lavoravano su 24 ore e potevano condividere le risorse media di un MAM gigantesco, da cui attingere per preparare i servizi e le produzioni.
Un approfondimento a parte merita l'estensione dei sistemi di smistamento dei circuiti internazionali da e verso sistemi supplementari di ingesting / post-produzione per la creazione di contenuti in diretta o "time-shifted".
Dalla Corea arrivavano 50 feed che venivano ingestati su EVS e costituivano le risorse in sharing per preparare tutte le trasmissioni in onda.
Il nuovo set, dedicato interamente alla struttura redazionale/produttiva di Eurosport, allestito in spazi appositi nello Studio 4 a Cologno, ha lavorato per seguire le produzioni in diretta di notte e in registrata di giorno. Alcuni commentatori erano in Corea e altri in studio a Cologno.
Nello studio erano presenti 4 telecamere, due ledwall da 9x9 monitor da 55" e una scenografia che richiamava il logo delle Olimpiadi.
Questo stesso studio verrà utilizzato ancora da Discovery Eurosport su trasmissioni di anticipazione per le prossime Olimpiadi del 2020 di Tokio.
Anche la nuova gallery allestita per l'evento lavorava su tre turni al giorno con la presenza fissa di un regista, due assistenti alla regia, un tecnico di video grafica fornito dalla consociata EBD, due tecnici EVS, due fonici, un controllo camere, un capo tecnico. Nello studio, oltre ai 4 operatori, lavoravano un assistente di studio, un microfonista, un direttore della fotografia, truccatori, parrucchieri, e sarta.

Massimiliano Anchise di 3Zero2 Tv, ci fornisce altri dettagli tecnici: "Siamo riusciti a creare un sistema davvero complesso in tempi molto stretti, accettando la sfida di Discovery Eurosport con grande serenità e in qualità di committente unico. Ci siamo presi cura di tutto... persino del catering!
Abbiamo gestito due nodi MCR creando anche la necessaria ridondanza, realizzato la condivisione dei sistemi A/V con tecnologia ibrida, tradizionale baseband+TCP/IP; il sistema per la gestione dei media asset era costituito da una rete di server EVS XT3 ch.MAX (codec INTRA+GOP+LOW) ai quali si aggiungevano EVS IP-DIrector / X-Square / X-File3.
Abbiamo ottimizzato la condivisione delle reti interne TCP/IP a servizio delle postazioni di commento (DANTE/AES67), implementato la condivisione dei sistemi di comunicazione TCP/IP fra i nodi e da/verso la Korea e la connessione real-time TCP/IP ai server di emissione di Eurosport.
Il sistema era basato su matrice ibrida ROSS ULTRIX, HDSDI baseband 64x64+MADI 128x128, in grado di generare 17 livelli di operatività indipendenti A/V, multiviewer, embedding/de-embedding, audio shuffling. Lo switching video è stato affidato al mixer SAM KULA v.3. Il mixing audio ha impegnato il DIGICO D1-live. Le sincronizzazioni e i processori erano LAWO V8-pro. Per le comunicazioni ci siamo affidati a RIEDEL ARTIST 32+128 sistemi di trasporto ottico/elettrico IP EVERTZ + baseband BARNFIND."

PressPool

Progetto

Progetto

- Virtual Press Office - Ufficio Stampa - Abbiamo realizzato questa Sala Stampa Virtuale per: * fornire alle aziende i supporti comunicativi essenziali alla crescita corporate,* dare una maggiore visibilità ad alcuni...

PressPool Abroad

PressPool Abroad

OUR MAIN COURSES (FOR INTERNATIONAL CUSTOMERS): PressPool Press office "main courses" (for international customers) are: * Creating press releases and case studies on target * Create and populate international websites * Web videos, pure...

Adsense XP

  PressPool p.iva 03912510967