BONUS PUBBLICITÀ AL 50% PER RADIO E TV LOCALI

Il Decreto Rilancio INNALZA per l'anno 2020, la misura del bonus pubblicità al 50% senza condizioni incrementali minime. La base di calcolo dell'agevolazione è costituita dall'intero valore dell'investimento pubblicitario del 2020 su Radio e Tv locali iscritte al ROC.

Bonus Pubblicità: cos'è e chi può richiederlo?

Il Bonus Pubblicità è un'agevolazione fiscale, sotto forma di credito d'imposta da richiedersi in compensazione attraverso il Modello F24.

L'ammontare del credito d'imposta verrà concesso, previa ripartizione dello stanziamento, nella misura del 50% calcolato sull'imponibile dell'intero investimento pubblicitario programmato nell'anno 2020 su Radio e TV locali iscritte al ROC (Registro Operatori Comunicazione).

Tutte le emittenti radiofoniche e televisive appartenenti al network Klasse Uno sono regolarmente iscritte al ROC.

Possono richiedere il Bonus pubblicità:

Imprese;

Lavoratori autonomi;

Enti non commerciali.

Spese ammesse al Bonus Pubblicità

Le spese ammesse sono quelle relative all'acquisto di spazi pubblicitari su Radio e Tv locali iscritte al ROC

 

NON rientrano nell'agevolazione, a titolo esemplificativo:

La pubblicità sui social media (Facebook, Instagram, Youtube, Twitter, ecc);

Pubblicità acquistata attraverso gli spazi di pubblicità di Google;

Cartellonistica;

Spese per la produzione di volantini cartacei periodici;

Emittenti Radio e TV non iscritte al ROC.

Come beneficiare del Bonus pubblicità?

 

Per poter richiedere il credito d'imposta, occorre programmare e realizzare un investimento pubblicitario nel corso dell'anno 2020. Richiederlo è semplice, innanzitutto occorre effettuare la prenotazione dal 1° al 30 settembre 2020... Approfondisci con il tuo commercialista.

 

mailto:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.