• Presspool.it
    UfficioStampa in Pixel
    multi platform contents
  • Presspool.it
    PressOffice in Pixel
    case studies, press releases, comunicati stampa, news stories
  • Presspool.it
    UfficioStampa in Pixel
    articoli, interviste, video, socialing
  • Presspool.it
    UfficioStampa in Pixel
    digital reputation, awareness, return on relation RoR
  • Techwise PressOffice
    Presspool.it

MAM vs DAM con Backblaze, il discorso prosegue con un milione di domande da un milione di dollari

In queste pagine e su presspool.it raccogliamo da molto tempo -e col grande aiuto del web- una serie di articoli e testimonianze tese a comprendere meglio tutto ciò che gravita attorno al mondo dei MAM, o media asset management, che gestiscono le risorse digitali. 

Le domande a cui implicitamente ed esplicitamente stiamo cercando di risolvere con i debiti upgrade sono un milione; eccone alcune.

Ovviamente, dato il carattere compilativo di questo lavoro, ci riserviamo in corso d'opera di estenderle, modificare, correggere, cambiare dove necessario, data la grande evoluzione costante di questo segmento, sicuramente tra i più vitali nel panorama dei media digitali.

Altrettanto ovviamente, se la vostra azienda macina “digital e mam”, ci aspettiamo di ricevere del materiale da divulgare.

 

Backblaze (www.backblaze.com), azienda specializzata in storage, ci fa fare qualche passo in avanti. 

Quali sono le definizioni di MAM, DAM e di Mam-in-a-box?
Quali sono i sistemi MAM considerati popolari ma costosi; quali sono le differenze di costo e a cosa sono dovute? 

Cerchiamo di comporre un elenco più completo possibile delle proposte sul mercato.
Esistono sono soluzioni open source? Quali sono e quali sono i limiti evidenti? 
Ossia, dove le soluzioni a pagamento sono considerabili superiori?
Come vengono proposti al mercato i diversi sistemi? A sistema scalabile o a pacchetto completo?
Qual è il cliente più adatto per ogni sistema e, in dettaglio, a quali mercati si indirizza?
Quali sono i plus a livello di flessibilità vantati da ciascuno?
Quale sono i limiti del separare lo storage dalla gestione dei media?

La transcodifica e l'editing che alcuni sistemi integrano a che livello sono arrivati? (ossia cosa potrebbe servire in più?)
Quali sono i vantaggi e i limiti di 1)MAM-in-a-box 2) MAM distribuibile in ambienti virtuali o 3) server cluster.
Perché alcuni sistemi vantano costruzione non su database Sql?
Dal punto di vista grafico per la ricerca e il recupero come è possibile organizzare i contenuti? 

Come spiegare al meglio i concetti di ricerca, ricerca semantica e marcatori? 
Come spiegare al meglio il concetto di indicizzazione manuale e automatica? 

Come i vari sistemi riescono a gestire la collaborazione alla creazione di risorse, le licenze, il marketing e la distribuzione.?
Su quali direttrici si prevede una evoluzione? 
Il sistema di intelligenza artificiale è proprietario o esterno; perché?

A che livello interviene l'Intelligenza Artificiale?
Come se la cavano i vari sistemi con l'analisi dei contenuti, con il riconoscimento facciale, la rilevazione di celebrità, la rilevazione dell'attività, 
l'analisi delle cose, l'OCR, il rinvenimento di contenuti non sicuri e inappropriati, l'analisi di parole, di marchi, del “sentimento”, la somiglianza delle immagini, l'auto tagging.

Quali altre evoluzioni si sono viste in questo settore negli ultimi 5 anni?
Quali possiamo aspettarci nei prossimi 5? 

MAM e DAM  

La proliferazione esponenziale dei contenuti digitali, generalmente definiti “asset”, ossia “beni partimoniali” digitali, richiede una gestione accurata in ogni moderna organizzazione. É, infatti, indispensabile riuscire a conoscere il proprio patrimonio digitale e per fare questo è ormai procedura comune affidarsi a un DAM o a un MAM qualora gli asset siano soprattutto multimediali.

Entrambi questi sistemi aiutano le organizzazioni a organizzare e gestire centralmente le risorse - immagini, grafica, documenti, video, audio - in modo che i team possano creare e riutilizzare contenuti in modo efficiente e sicuro. 
Le differenze tra DAM e MAM sono spesso evanescenti ed entrambi semplificano la gestione di tali risorse durante il ciclo di vita dei contenuti, dai file di origine grezzi alle modifiche, l'archiviazione e la distribuzione su diverse piattaforme. 
Inoltre, costituendo un repository centrale e comune, consentono a uno o diversi team, interni ed esterni a una organizzazione, di collaborare sullo stesso o su diversi progetti dando l'accesso diretto alle risorse, in tal senso, condivise.

In genere si accetta la definizione più vasta che un MAM è considerato un sottoinsieme del DAM più ampio, in quanto il MAM offre più funzionalità dedicate alle organizzazioni che si occupano di video. 

É anche vero, tuttavia, che la maggior parte dei DAM è in grado di gestire anche i video e dal loro canto i MAM variano notevolmente in base al tipo di funzionalità che offrono, con differenti soluzioni di gestione delle risorse.

In genere entrambi i sistemi posseggono una struttura di base comune e le capacità di gestire qualsiasi asset patrimoniale. 

Alcuni sottolineano che una determinata risorsa con cui un team potrebbe voler lavorare, a esempio una clip video, un documento, un'immagine, viene generalmente presentata dal gestore delle risorse come un singolo elemento per l'utente, ma in realtà è composta di tre elementi: il file sorgente principale, una miniatura o proxy per una visualizzazione più veloce e alcuni metadati che identificano in qualche misura l'oggetto stesso. 

Metadati

In questo contesto i metadati sono in genere “semplici” indicatori descrittivi dei file, tipo il proprietario, la data di creazione, la data dell'ultima modifica, la dimensione in Byte, etc.  

A cosa serve un MAM o DAM? 

Un simile sistema di gestione degli asset digitali deve permettere:
la collaborazione da parte di tutti i membri dei team nella creazione di contenuti. 

Tutti devono avere accesso diretto alle risorse all'interno del sistema di gestione asset dalle proprie workstation.

Il sistema deve permettere un controllo degli accessi, ossia consentire diversi livelli di accesso da parte di utenti differenti che hanno privilegi diversi di utilizzo delle risorse. Questo anche per gruppi specifici di persone e di risorse: tutto dovrebbe essere consentito o limitato in base ai diritti dell'utente e alle impostazioni di autorizzazione, come avviene in un comune sistema di CMS, content management system. 

Questa esigenza diventa particolarmente importante se i diversi team lavorano in reparti diversi o per diversi clienti esterni. 

Un moderno sistema di DAM e/o MAM oggi deve fornire risorse di identificazione dei contenuti che sia semplice da usare e consenta di identificare degli asset non certo solo col nome del file, ma anche con miniature o proxy per i video, e che siano consultabili visivamente nell'interfaccia grafica del gestore risorse.

La ricerca mediante metadati è un altro elemento determinante, infatti le risorse devono essere ricercabili in base agli attributi assegnati, che abbiamo chiamato metadati. 

E la fase di assegnazione dei metadati dovrebbe essere flessibile, ampliabile nel tempo e potersi aprire alla ricerca semantica.

 

Anteprima. Per risorse più grandi o archiviate, è necessario fornire un'anteprima o una funzionalità di revisione rapida, ad esempio la riproduzione di proxy video o lo zoom al passaggio del mouse per le anteprime.

Versioni: in base alle autorizzazioni, i membri del team dovrebbero essere in grado di aggiungere nuove versioni di risorse esistenti o aggiungere nuove risorse in modo che il materiale possa essere facilmente riproposto per progetti futuri.

 

Perché i metadati sono così importanti 

I metadati sono un elemento critico che distingue i gestori patrimoniali dai browser di file. 

Senza metadati, i nomi dei file finiscono per diventare pesanti con nomi molto lunghi, che cercano di mettere insieme una data di ripresa, un soggetto, un numero di videocamera, un numero di clip e altro. 

La denominazione di file strutturati non è una cattiva pratica, ma non si adatta facilmente a team più grandi di collaboratori e creatori. E i metadati non vengono utilizzati solo per la ricerca di risorse, ma possono essere inseriti in altre applicazioni del flusso di lavoro integrate con il gestore delle risorse per essere utilizzate lì.

I metadati sono particolarmente importanti per immagini e video perché, diversamente dai documenti basati su testo, non possono essere cercate parole chiave. 

I metadati possono descrivere in dettaglio ciò che è nell'immagine o nel video. Ad esempio, i metadati per un'immagine potrebbero essere: maschio, barba, ritratto, camicia blu, capelli scuri, pelle chiara, di mezza età, all'aperto. E poiché i video sono flussi di immagini, i loro metadati fanno un passo ulteriore per descrivere elementi in momenti o intervalli di tempo precisi nel video, noti come timecode. 

Ad esempio, il video di una partita di calcio potrebbe includere tag di metadati come il calcio d'inizio delle 00:10:30, l'intercettazione delle 00:15:37 e il touchdown delle 00:21:04.

 

Integrazione del flusso di lavoro e supporto dell'archivio 

DAM e MAM più solidi vanno oltre le funzioni di base e offrono una gamma di funzionalità avanzate che semplificano o supportano in altro modo il processo di creazione, noto anche come flusso di lavoro. 

Questi possono includere funzionalità per la revisione editoriale, estrazione automatica di metadati (ad es. Trascrizione per il riconoscimento facciale), supporto multilingue, transcodifica automatizzata e molto altro ancora. 

È qui che le diverse soluzioni di gestione patrimoniale divergono maggiormente e mostrano la loro personalizzazione per un particolare tipo di flusso di lavoro o settore.

Indipendentemente dal fatto che si abbia bisogno di tutte le presunte utilità del proprio gestore di risorse, man mano che la libreria di contenuti cresce avrà bisogno di gestire caratteristiche sempre maggiori, a partire dall'archivio. 

L'archiviazione di progetti e risorse completati che vengono utilizzati di rado può risparmiare spazio su disco sul server spostandoli in uno spazio di archiviazione meno costoso, come il cloud storage o il nastro digitale. 

In particolare, le immagini e i video sono enormi fattori di archiviazione e maggiore è la risoluzione, maggiore è la capacità di archiviazione che consumano. 

L'archiviazione regolare può contenere i costi e impedire di aggiornare il costoso server di archiviazione ogni anno.

 

I MAM, detti “mam-in-a-box”, con archiviazione integrata rendono lo spostamento dei contenuti all'interno e all'esterno di un archivio senza soluzione di continuità e semplice. 

Per la maggior parte dei gestori di asset, le risorse possono essere archiviate direttamente dall'interfaccia grafica. 

Dopo l'archiviazione, le anteprime o i proxy delle risorse archiviate continuano ad apparire come prima, con un'indicazione visiva che sono archiviati su archivi secondari. 

Gli utenti possono recuperare la risorsa come prima, anche se con un certo ritardo che dipende dalla memoria dell'archivio e dalla connessione di rete scelta. 

Un buon gestore di asset offrirà molteplici scelte per l'archiviazione degli archivi, dall'archiviazione cloud al nastro LTO al disco economico e da diversi fornitori. 

Uno eccellente permetterà di fare automaticamente più copie in diversi archivi per una maggiore protezione dei dati.

 

Che cos'è un MAM? 

Con tutte queste caratteristiche comuni, ciò che rende un gestore di asset multimediale MAM diverso dagli altri è che è stato creato per la produzione di video. 

Mentre i DAM possono generalmente gestire anche le risorse video e i MAM possono gestire immagini e documenti, i MAM sono progettati da zero per creare e gestire i contenuti video in un flusso di lavoro di produzione video. 

Ciò significa che la creazione e la gestione dei metadati, le integrazioni delle applicazioni e l'orchestrazione del flusso di lavoro sono tutte orientate ai video.

I metadati per il video iniziano quando vengono girati, con i dati della videocamera, le note di ripresa o la registrazione di base, acquisiti sul set. Una catalogazione più dettagliata dei metadati avviene quando il contenuto viene ingerito dalla telecamera nel MAM per la post-produzione. 

Quasi tutti i MAM offrono un tipo di registrazione manuale per creare metadati basati su timecode. 

I MAM creati per eventi di trasmissione in diretta come gli sport forniscono pulsanti di scelta rapida per eventi chiave, come un faccia a faccia o uno schiaffo in una partita di hockey.

I sistemi più avanzati offrono strumenti aggiuntivi per l'estrazione automatica dei metadati. 

Ad esempio, alcuni useranno il riconoscimento facciale per identificare automaticamente attori o personaggi pubblici.

Esistono anche metadati relativi a come, dove e quante volte la risorsa è stata utilizzata e quali tipi di modifiche sono state apportate dall'originale. Non c'è fine a ciò che possiamo descrivere e classificare con i metadati. 

Definirlo per una libreria di contenuti di qualsiasi dimensione ragionevole può essere un'impresa importante.

 

I MAM integrano le applicazioni di produzione video 

A differenza dei DAM più generici, i MAM integreranno strumenti creati appositamente per la produzione video. 

Queste applicazioni integrate di ampia portata includono strumenti di importazione, suite di editing video, effetti visivi, strumenti grafici, transcodifica, controllo qualità, trasporto file, sistemi di distribuzione specifici e molto altro.

Le moderne soluzioni MAM integrano l'archiviazione cloud in tutto il flusso di lavoro e non solo per l'archiviazione, ma anche per la creazione di contenuti tramite la modifica proxy. 

Nell'editing proxy, gli editor video funzionano utilizzando una risoluzione inferiore del video archiviato localmente, quindi tali modifiche vengono applicate in seguito alla versione a risoluzione piena archiviata nel cloud quando viene eseguito il rendering finale.

 

I MAM possono essere personalizzati per nicchie e flussi di lavoro specifici del settore 

Per riassumere, la spiegazione più lunga di DAM vs MAM è che i MAM si concentrano sulla produzione video, con i migliori MAM che offrono tutte le integrazioni necessarie per complessi flussi di lavoro video. 

E poiché i flussi di lavoro video sono tanto vari quanto complessi, i MAM spesso rientrano in nicchie specifiche del settore: notizie, sport, post-produzione, produzione cinematografica, ecc. 

Anche le dimensioni dell'organizzazione o del team sono importanti. 

Per rispettare il budget, una piccola casa di post può selezionare un MAM con un numero inferiore di funzionalità avanzate che potrebbero essere requisiti di base per una struttura di post-produzione multinazionale più grande.

Ecco perché ci sono così tanti MAM sul mercato e perché sceglierne uno può essere un compito scoraggiante con un lungo processo di valutazione. 

Ed è per questo che migrare da un gestore di asset a un altro è più comune di quanto si pensi. 

 

Suggerimento professionale: lavorare con un integratore di sistema affidabile che serve la tua nicchia di settore può farti risparmiare un sacco di angoscia e denaro a lungo termine.

 Infine, è importante tenere presente che per motivi legacy, a volte ciò che è commercializzato come DAM avrà tutte le funzionalità video che ci si aspetta da un MAM. 

Quindi non bisogna lasciarsi scoraggiare dal nome, ma cercare invece un gestore di asset che si adatti al nostro flusso di lavoro con le funzionalità e gli strumenti integrati di cui abbiamo bisogno oggi, fornendo al contempo la flessibilità di cui si ha bisogno quando la l'azienda cambia in futuro.

 

INFO: www.backblaze.com

© & Media Contact Roberto Landini Presspool.it © MonitoR-radiotv.com

 

 

- Broadcast Radio & TV -

Compressione senza perdite: riscrittura...

Compressione senza perdite: riscrittura...

Gli algoritmi di compressione senza perdita consentono di ricostruire perfettamente i dati originali...

| In Broadcast-Tv| 22 Aprile, 2021
Playbook di Limelight Networls...

Playbook di Limelight Networls...

Limelight ha realizzato un white paper raccogliendo consigli essenziali e best practice per realizzare eventi...

| In Web-Reti-AF-OTT-IP| 20 Aprile, 2021
Epiphan rende accessibile la produzione...

Epiphan rende accessibile la produzione...

La Thomas More University of Applied Sciences è la più grande del suo genere nella regione belga delle...

| In Web-Reti-AF-OTT-IP| 19 Aprile, 2021

- Audio Pro -

Waves annuncia i corsi Waves Audio...

Waves annuncia i corsi Waves Audio...

Waves Audio, sviluppatore mondiale di tecnologie di elaborazione del segnale audio professionale e produttore importante di...

| In Audio-Professionale| 20 Aprile, 2021
Klipsch R-51PM, sistema di diffusori...

Klipsch R-51PM, sistema di diffusori...

I diffusori attivi Klipsch Reference R-51PM nonostante il design compatto, offrono un suono potente...

| In Audio-Professionale| 20 Aprile, 2021
Focusrite e Sonible sui plug-in, semplice:...

Focusrite e Sonible sui plug-in, semplice:...

Cosa rende il software facile da imparare e da usare? Com'è possibile che alcuni programmi sembrino anticipare...

| In Audio-Professionale| 07 Aprile, 2021

- Post & Graphics -

PANASONIC, nuovo cuore Kairos,...

PANASONIC, nuovo cuore Kairos,...

Panasonic introduce un nuovo mainframe più potente per la piattaforma KAIROS, ampliandone la capacità...

| In Post & Graphics| 20 Aprile, 2021
EditShare a Boston: post e archiviazione...

EditShare a Boston: post e archiviazione...

Il Massachusetts College of Art and Design di Boston ha visto l'archiviazione condivisa e il lavoro collaborativo...

| In Post & Graphics| 14 Aprile, 2021
ClassX Broadcast Applications 6.6, grafica...

ClassX Broadcast Applications 6.6, grafica...

ClassX Dev è un dipartimento speciale dell'azienda italiana ClassX, che raggruppa sviluppatori...

| In Post & Graphics| 08 Aprile, 2021

- Sports & News Broadcast -

VSN, fare ordine dal caos in un...

VSN, fare ordine dal caos in un...

I contenuti video stanno conquistando il mondo. Un tempo appannaggio di alcune delle principali...

| In Sports Broadcast| 16 Aprile, 2021
National Rugby League il racconto...

National Rugby League il racconto...

Sbloccare il coinvolgimento dei fan affrontando il flusso di lavoro OTT. La National Rugby League...

| In Sports Broadcast| 13 Aprile, 2021
Cantemo Portal 5.0 è qui: MAM con un...

Cantemo Portal 5.0 è qui: MAM con un...

Questo aggiornamento apporta molti miglioramenti alla pagina degli elementi, una nuova visualizzazione...

| In Sports Broadcast| 07 Aprile, 2021

- World News -

Harmonic con VOS Cloud Streaming...

Harmonic con VOS Cloud Streaming...

Mowies, piattaforma multimediale on-demand basata su LATAM, con un modello di entrate unico per i creatori...

| In World-News| 19 Aprile, 2021
Ortopedica Centro Protesi Monza. Ristrutturazione...

Ortopedica Centro Protesi Monza. Ristrutturazione...

L’Ortopedica Centro Protesi di Monza, con sede nelle immediate vicinanze dell’Ospedale San Gerardo, è...

| In World-News| 14 Aprile, 2021
Zixi ed Evertz: integrazione nativa...

Zixi ed Evertz: integrazione nativa...

Zixi ha annunciato un'integrazione e una partnership con Evertz, riferimento globale nelle...

| In World-News| 13 Aprile, 2021

- SVG Europe -

SVG Europe: Football Summit 2021,...

SVG Europe: Football Summit 2021,...

SVG Europe's Football Summit, sponsorizzato da EVS, ritorna per il 2021 con un pomeriggio di presentazioni,...

| In Svg-Europe| 12 Aprile, 2021
SVG Europe: Mixing del sound broadcast...

SVG Europe: Mixing del sound broadcast...

Mixing Broadcast Sound, primo di una nuova serie di Sound Talks di SVG Europe, si concentrerà sulle tecnologie,...

| In Svg-Europe| 26 Marzo, 2021
SVG Focus tecnico sulla grafica...

SVG Focus tecnico sulla grafica...

Il settimo forum annuale di SVG sulla grafica sportiva diventa virtuale il 24 e 25 marzo.  Il forum...

| In Svg-Europe| 19 Marzo, 2021

- Video Professionale -

Panasonic Broadcast & ProAV, PTZ...

Panasonic Broadcast & ProAV, PTZ...

Rivoluzione nel mondo dell'audio/video grazie all'innovativa soluzione di rilevamento vocale per telecamere...

| In Video-Professionale| 08 Aprile, 2021
Biamp collabora con HP per fornire...

Biamp collabora con HP per fornire...

Le soluzioni complete Biamp e HP consentono ai clienti di distribuire facilmente esperienze di collaborazione...

| In Video-Professionale| 07 Aprile, 2021
Zixi, piattaforma per distribuzione...

Zixi, piattaforma per distribuzione...

SDVP è una soluzione flessibile per flussi di lavoro video IP che può essere basata su cloud, basata...

| In Video-Professionale| 06 Aprile, 2021

- Tecnologie Innovative -

Sofia Digital Backstage Studio:...

Sofia Digital Backstage Studio:...

In questo documento descriviamo come Sofia Backstage® Studio viene utilizzato per la registrazione di...

| In Tecnologie-Innovative| 13 Aprile, 2021
Eurovision Services lancia servizi...

Eurovision Services lancia servizi...

La nuova linea di servizi è specificamente pensata per la distribuzione di video di qualità broadcast...

| In Tecnologie-Innovative| 07 Aprile, 2021
TAG Video Systems introduce con...

TAG Video Systems introduce con...

Di Michael Grotticelli, The Broadcast Bridge. Con l'emergere del cloud nello spazio di produzione e...

| In Tecnologie-Innovative| 07 Aprile, 2021

Presspool.it Ufficio Stampa in Pixel

Dicono di noi
Special Mention
applausi
Progetto & Contenuti
Project & Contents
Video
Link ai filmati
LINKED-IN e Soci(al)
I link ai social network
Contatti - Contacts
www.presspool.it

Latest News - Ultimissime (2)

News Alert

Copyright © Roberto Landini PressPool.it 2000-2020. PIIT‭039 12510967. All rights reserved. We strive for accuracy and fairness. If you see something that doesn't look right, contact us: info [At] presspool. it